Lamawaterjet » LAVORAZIONE LAMIERE ROMA » I diversi tipi di lavorazione delle lamiere
I diversi tipi di lavorazione delle lamiere2018-02-27T08:45:32+00:00

I diversi tipi di lavorazione delle lamiere

lavorazione lamiere roma le diverse tipologieUtilizzate nella produzione di:

  • carrozzerie automobilistiche,
  • elettrodomestici, mobili metallici, organi per la meccanica fine.

Per rivestire i prodotti metallici leggeri ad uso interno, come ad esempio gli elettrodomestici, utilizziamo la lavorazione della lamiera zincata.

Le lamiere presentano una notevole versatilità di utilizzo e di magazzinaggio, nella lavorazione delle lamiere un’elevata qualità metallurgica, grande precisione nello spessore che è l’unica quota che le definisce, costo relativamente basso, grande adattabilità a finiture superficiali di qualsiasi livello, lavorabilità molto economica non essendo necessarie successive lavorazioni per asportazione di truciolo

Le lavorazioni delle lamiere a Roma:

  • Tranciatura: Consente di ricavare una porzione più o meno limitata di una superficie estesa;
  • Piegatura: Il processo di deformazione plastica è limitato in una zona ristretta e serve a produrre le sagome più svariate.
  • Curvatura: Il processo di plasticizzazione è esteso a tutta la superficie con cui si vuole costruire un solido di rotazione a parete sottile; la curvatura può essere realizzata mediante calandratura;
  • Imbutitura: Si ha quando si vuole costruire un solido di rotazione a parete sottile, costituito in genere da uno “scodellino” cilindrico con fondo piano.
  • Profilatura con rulli: il processo consiste nell’obbligare la lamiera a passare attraverso una serie di coppie di rulli opportunamente sagomati che piegano gradualmente la lamiera fino a farle assumere il profilo volute
  • Imbutitura al tornio: il processo consiste nel costringere, con gli utensili utilizzati nella lavorazione delle lamiere, un disco di lamiera ad assumere la forma del mandrino

Macchine per formatura della lavorazione delle lamiere a Roma:

  • Alcune delle lavorazione delle lamiere a Roma di formatura, come per esempio piegatura e bordatura, possono essere eseguite su macchine universali.
  • Macchine come le presse possono essere considerate macchine universali, ma gli attrezzi devono essere adottati di volta in volta a seconda dei pezzi da eseguire e sono utilizzabili solo nella lavorazione per la quale sono stati progettati.

TRANCIATURA

  • Il taglio (o tranciatura) è la prima operazione nel ciclo di lavorazione delle lamiere per realizzare i formati di partenza anche se è possibile ottenere i prodotti finiti.
  • Consiste nel sollecitare un laminato piatto fra due taglienti fino a generare una frattura che riproduce la forma dei taglienti stessi.
  • Può avere luogo in due modi a seconda dello scopo del taglio e della sua forma: con taglio rettilineo e con taglio a perimetro chiuso.

Taglio a perimetro chiuso

Si effettua con uno stampo di tranciatura costituito

  • da un punzone,
  • da una matrice,
  • da un estrattore (espulsore).

La dimensione finita del prodotto è determinata:

  • dalla matrice per i dischi;
  • dal punzone per i vani (fori).