Lamawaterjet » LAVORAZIONE LAMIERE ROMA » La lavorazione delle lamiere di acciaio
La lavorazione delle lamiere di acciaio2018-09-05T08:22:33+00:00

La lavorazione delle lamiere di acciaio

Alluminio e le sue dotiNella lavorazione delle lamiere a Roma, ci sono molti metalli diversi che possono essere realizzati in lamiera, come alluminio, ottone, rame, acciaio, stagno, nichel e titanio. Per usi decorativi, i metalli particolarmente importanti includono argento oro e platino(un perfetto catalizzatore).
La lamiera è utilizzata in corpi automobilistici, camion (autocarri), aeromobili, ali, tetti (architettura), tavoli medici ed altre applicazioni. Durante la lavorazione, le lamiere di ferro e altri materiali con elevata permeabilità magnetica, noto anche come corpi in acciaio laminato, presentano applicazioni in trasformatori e macchine elettriche. Storicamente, un uso importante di lamiera era in armatura di piastre indossata da cavalleria e il lamiere continua ad avere molti usi decorativi, anche in caso di cavallo. Per la vendita del ferro a Roma così come per le lamiere di acciaio Lamawaterjet costituisce il partner ideale per la sua conoscenze di tutte queste tecniche di lavorazione.

Acciaio inossidabile; ideale nella lavorazione lamiere roma

Il grado 304 è il più comune dei tre gradi. Offre una buona resistenza alla corrosione pur mantenendo la formabilità e la saldabilità . Le finiture disponibili sono: # 2B, # 3 e # 4. Il grado 303 non è disponibile in foglio.
Grado 316 possiede più resistenza alla corrosione e resistenza a temperature elevate di 304. È comunemente usato per pompe, valvole, attrezzature chimiche e applicazioni marine. Le finiture disponibili sono: # 2B, # 3 e # 4.
Il grado 410 è un acciaio inossidabile da trattamento termico, ma ha una resistenza alla corrosione inferiore rispetto agli altri gradi. Viene comunemente usato nelle posate. L’unica finitura disponibile è sorda.
Il grado 430 è un grado popolare, a basso costo rispetto ai gradi della serie 300. Utilizzato quando l’elevata resistenza alla corrosione non è un criterio primario. Grado comune per i prodotti dell’apparecchio, spesso con finitura spazzolata.

Alluminio

Nella lavorazione delle lamiere a Roma l’alluminio è anche un metallo popolare utilizzato in lamiera a causa della sua flessibilità, di vasta gamma di opzioni, di costo e di altre proprietà. [4] I quattro tipi di alluminio più comuni disponibili come lamiera sono 1100-H14, 3003-H14, 5052-H32 e 6061-T6.
Il grado 1100-H14 è in alluminio puro commerciale, altamente chimico e resistente alle intemperie. È sufficientemente duttile per il disegno profondo e saldabile, ma ha bassa resistenza. È comunemente usato in apparecchiature di trattamento chimico, riflettori leggeri e gioielli .
Il grado 3003-H14 è più forte di 1100, mantenendo la stessa forma e basso costo. È resistente alla corrosione e saldabile. Viene spesso utilizzato nei pezzi stampati, nei pezzi di filatura e trafilati, nelle cassette postali, negli armadietti, nei serbatoi e nelle ventole .
Il grado 5052-H32 è molto più forte di 3003 pur mantenendo una buona formabilità. Mantiene elevata resistenza alla corrosione e saldabilità. Le applicazioni comuni comprendono telai elettronici, serbatoi e recipienti a pressione .
Grado 6061-T6 è una comune lega di alluminio strutturale trattata termicamente. È saldabile, resistente alla corrosione e più forte di 5052, ma non come formabile. Perde una parte della sua resistenza quando viene saldata. Viene utilizzato nelle moderne strutture aeronautiche.

Sicurezza sul lavoro

L’esposizione a fumi di saldatura in alluminio o alluminio in polvere può causare la fibrosi polmonare. L’OSHA ha stabilito un limite di esposizione ammissibile di 15 mg / m3 di tempo medio ponderato (TWA) per l’esposizione totale e 5 mg / m3 TWA per l’esposizione respiratoria. L’Istituto Nazionale per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro (NIOSH) ha raccomandato il limite di esposizione è lo stesso per l’esposizione respiratoria ma è 10 mg / m3 per l’esposizione totale e 5 mg / m3 per fumi e polvere.

La polvere di alluminio fine può infiammarsi o esplodere, ponendo un altro pericolo sul posto di lavoro.

Alluminio è stato controverso implicato come fattore nella malattia di Alzheimer. Secondo la Società Alzheimer, l’opinione medica e scientifica è che gli studi non hanno dimostrato con convinzione una relazione causale tra l’alluminio e la malattia di Alzheimer. Tuttavia, alcuni studi, come quelli della coorte PAQUID, citano l’esposizione all’alluminio come fattore di rischio per la malattia di Alzheimer. Alcune placche cerebrali sono state trovate che contengono livelli aumentati del metallo. La ricerca in questo settore è stata inconcludente; l’accumulo di alluminio può essere una conseguenza della malattia piuttosto che di un agente causale