Alluminio2018-09-05T07:49:05+00:00

Il taglio ad acqua su un metallo duttile color argento? L’alluminio

taglio alluminio ad acqua

Quando ci approcciamo ad un taglio ad acqua o un taglio laser su un materiale, dobbiamo dare per scontato che si conoscono le proprietà metallurgiche del materiale cosicché si possano meglio sfruttare le sue peculiarità. Prima di tutto, va detto, che questo metallo duttile viene estratto principalmente dal minerale di bauxite, ed è considerevole per la sua morbidezza e la sua estrema leggerezza, oltre che alla sua resistenza all’ossidazione, dovuta dalla formazione di un sottile strato di ossido che vieta all’ossigeno di logorare il metallo sottostante. L’alluminio quando si trova allo stato grezzo viene lavorato attraverso diversi processi di produzione industriale, come per esempio la fusione, l’estrusione, la forgiatura e lo stampaggio.

Un materiale prezioso, facile per un perfetto taglio ad acqua

Questo materiale viene spesso utilizzato in molte industrie al fine della produzione di milioni di prodotti diversi ed è fondamentale per l’economia mondiale. L’industria aereospaziale si avvale di componenti strutturali fatti in alluminio vitali, e anche molto significativi in altri campi, per i trasporti, costruzioni in quanto a leggerezza, durata ma anche resistenza. Spesso ci troviamo a dover tagliare questo materiale, basti pensare che è uno degli elementi più diffusi sulla terra, al terzo posto dopo l’ossigeno paragonabile al ferro. In natura lo troviamo nei minerali dove è sempre combinato con ulteriori elementi. (Un esempio di materiale ricco di alluminio è la bauxite). Questo materiale lo troviamo spesso per la realizzazione di insegne, in quanto offre un’eccellente resistenza alla corrosione e buona durata, un’alta conducibilità termica ed elettrica e una notevole malleabilità e duttilità, grazie alle quali riusciamo a lavorarlo facilmente. Non meno importante, tra le sue peculiarità è il fatto che non genera scintille nello sfregamento. Sicuramente le macchine dedicate al taglio ad acqua dell’alluminio sono lo strumento più versatile, ma non è questo l’unico vantaggio

Vantaggi del taglio ad acqua sull’alluminio

Questa tecnica è in grado di tagliare fino a 40 cm di alluminio, anche nel caso del taglio a 5 assi; nel caso di lamiere più sottili è consigliabile procedere al taglio di diversi pezzi nello stesso momento, con la sovrapposizione.

Il taglio ad acqua non provocherà liquefazioni all’alluminio e neanche sbavature sulla linea di taglio. I diversi piani di taglio offrono la possibilità di tagliare l’alluminio secondo delle sequenze e dei progetti molto complessi. Non verranno, perciò, modificate le caratteristiche del metallo, non verranno alterate le zone termiche, non si formeranno fumi o vapori pericolosi né ci sarà bisogno di lavori di ripassatura minima. L’alluminio può essere tagliato attraverso la tecnica del taglio al plasma. Dal materiale ottenuto si potranno poi ottenere una serie di prodotti per diversi utilizzi, dalla fabbricazione di contenitori metallici per liquidi o alimenti ovvero la latta alle lamine per l’imballaggio. Eppure l’alluminio tagliato ad acqua viene utilizzato anche per la produzione di fogli o di contenitori sottili, tra cui il risultato più noto a tutti sono le lamiere e le lattine di alluminio, uno dei rifiuti più preziosi sul mercato in quanto riciclabile e interamente recuperabile attraverso la tradizionale raccolta differenziata lungo le strade.. Il materiale raccolto viene poi fuso per essere utilizzato nella costruzione di altre scatole di alluminio.

L’utilizzo dei fogli di alluminio

Conosciuto come “carta stagnola” o “carta argentata” in pochi utilizzano il nome corretto per definire il “foglio di alluminio” con cui comunemente tutti noi intendono l’imballaggio che protegge gli alimenti in cucina e che viene realizzato al 100% in alluminio infinitamente riciclabile. Ma non è il suo solo utilizzo. In pochi sanno che, ad esempio, asciugare e rivestire una saponetta con un foglio di alluminio la protegge da acqua e umidità allungandone la durata anche se si trova accanto al lavandino o che un foglio di carta stagnola sull’asse da stiro permette di stirare più velocemente i vestiti.

L’alluminio per le pulizie domestiche

Rendere splendenti i vostri oggetti in metallo può rivelarsi un’impresa complessa ma anche in questo caso il foglio di alluminio vene in vostro aiuto. Come? Il trucco è coprire una ciotola con la carta stagnola e versare in essa acqua fredda e sale lasciando poi in immersione i vari oggetti da lucidare per un paio di minuti prima di estrarli e asciugarli. Ma anche la pulizia di barbecue o caminetto è più facile con la carta stagnola che va posizionata nelle zone di maggiore accumulo della cenere per poterla poi rimuovere con facilità. Se invece lavorate nell’industria ecco che in Lamawaterjet troverete le lamiere più adatte a voi.