Carbonio2018-09-05T07:49:27+00:00

Nella tavola periodica ha come simbolo C e come numero atomico 6: il taglio ad acqua sul carbonio

taglio carbonio ad acqua

Se vogliamo effettuare un taglio ad acqua su fibre di carbonio dobbiamo prima conoscerne le proprietà. Il carbonio è un elemento chimico non metallico, presente diverse forme ed è composto da grafite uno dei materiali più morbidi e materiali più duri. La principale capacità di questo elemento è la facilità con la quale si riesce a legare a sé stesso e con una ampia gamma di elementi, producendo diversi composti. Il carbonio era già conosciuto da antiche popolazioni che lo creavano bruciando del materiale organico con poco ossigeno, veniva usato in particolar modo nella produzione di inchiostri. La fibra di carbonio si presta per effettuare un taglio ad acqua, questo materiale viene utilizzato molto spesso sulle nostre mountain bike per ogni tipo di disciplina anche quelle più estreme. I telai, le forcelle, le selle ma più di tutti i manubri e reggisella vengono spesso realizzati con questo composito.

Taglio ad acqua sul materiale formato da fibre incrociate che ne rinforzano la struttura

La fibra del carbonio è un materiale rinforzato con delle fibre vere e proprie. Esso è formato da una matrice chiamata resina epossidica dentro la quale sono inserite le fibre del carbonio, dei veri e propri filamenti che intrecciati a dovere formano dei fogli, apposti l’un l’altro. Andando a tagliare questo materiale si corre il rischio di sfilacciare questi fogli, con l’esito che rimangono dei filamenti di carbonio che fuoriescono dalla superficie di taglio, presentando così difetti estetici e meccanici. E’ possibile effettuare anche un’ottima lavorazione di minuteria in fibra di carbonio la quale, se effettuata con macchine utensili tradizionali, potrebbe creare microfratture o indebolimenti a livello strutturale e scheggiature, oltre che a danneggiare l’estetica. Molte volte abbiamo eseguito lavori per clienti che richiedevano il taglio ad acqua per componenti di droni molto leggeri, come anticipato, questo materiale è utile per le componenti di molti oggetti.

Il taglio ad acqua del carbonio: applicazioni

Il taglio ad acqua del carbonio garantisce quindi massima precisione, un processo di taglio a freddo che non modifica in nessun modo la struttura del materiale, il prodotto finale è pulito e non c’è bisogno di ripassarlo, è ideale per una rapida realizzazione di prototipi, e offriamo soluzioni personalizzate in base alle esigenze della clientela. Inoltre riusciamo a tagliare con estrema precisione anche gli angoli delle superfici in oggetto senza rischiare sbavature. Ottimizzando al meglio i tempi riusciremo a realizzare il tuo perfetto taglio su fibre di carbonio attraverso il nostro forte getto ad acqua. Vediamo nel dettaglio cos’è la fibra di carbonio.

Si tratta di un materiale filiforme e molto sottile che viene impiegato per la realizzazione di materiali compositi, ovvero costituiti da più materiali e in cui la fibra si comporta come una matrice o resina che tiene in posa le fibre resistenti mantenendone l’orientazione oltre ad assicurare che il manufatto mantenga la sua forma. Nella loro lavorazione le fibre di carbonio si intrecciano e in panni di tessuto di carbonio, grazie alle loro caratteristiche di elevata resistenza  meccanica, bassa densità e capacità di isolamento termico oltre alla resistenza alle variazioni di temperatura e all’effetto ignifugo. Unico difetto del materiale composto da fibre di carbonio è la sua anisotropia. Spesso invece si usa il termine fibra di carbonio in modo scorretto riferendosi a quei materiali di chi la fibra di carbonio è un componente.

Proprietà delle fibre di carbonio

Simili all’asbesto ma senza comportare rischi per la salute, le fibre di carbonio hanno proprietà particolari e sono composte da carbonio per il 92% e caratterizzate da forma cilindrica. La loro struttura atomica è molto simile a quella della grafite, ma rispetto a tale materiale nella fibra di carbonio i fogli sono interconnessi. Inoltre i legami tra i fogli della grafite sono deboli ed è per questo che rispetto al carbonio si tratta di un materiale fragile e delicato. Infine la fibra di carbonio si caratterizza per l’inerzia chimica nei confronti di un buon numero di liquidi e si deteriora solo a contatti con metalli e ossidi metallici a una temperatura superiore a 1000 K: per questo è molto utilizzata nell’industria.

Applicazioni del carbonio

Il carbonio e la fibra di carbonio in particolare si utilizzano per rinforzare i materiali compositi che otterranno quindi le caratteristiche di resistenza, leggerezza e basso costo uniti a un valore estetico non indifferente. Ecco perché il carbonio è utilizzato in vari ambiti e anche, per le sue finalità estetiche, in molti prodotti di consumo. Pensiamo ad esempio al settore dei trasporti e al Boing 787, in cui la leggerezza del mezzo porta a un minore consumo di carburante. Ma la leggerezza del carbonio ne fa il materiale più usato anche in ambito sportivo e in particolare nella costruzione di auto da corsa, biciclette, canoe, mazze da golf e molto altro ancora.