Lamawaterjet » TAGLIO AD ACQUA » Il controllo della qualità
Il controllo della qualità2018-09-05T08:06:32+00:00

Il controllo della qualità del taglio ad acqua

controllo qualitàMentre il taglio a getto d’acqua si è spostato in negozi tradizionali di fabbricazione, il controllo della taglierina in modo affidabile e preciso era essenziale. I primi sistemi di taglio a getto d’acqua hanno adattato sistemi tradizionali quali pantografi meccanici e sistemi CNC basati sulla macinatrice NC John Parsons 1952 e sul funzionamento del codice G. Le sfide inerenti alla tecnologia waterjet hanno rivelato le inadeguatezze del tradizionale codice G, poiché la precisione dipende dalla variazione della velocità dell’ugello in quanto si avvicina agli angoli e ai dettagli. La creazione di sistemi di controllo del movimento per incorporare tali variabili è diventata un’importante innovazione per i produttori leader di taglio ad acqua nei primi anni 1990, con Dr John Olsen di sistemi di sviluppo OMAX Corporation per individuare in modo preciso l’ugello waterjet, precisando accuratamente la velocità in ogni punto lungo il sentiero, e anche utilizzando PC comuni come controller. Il più grande produttore di acqua, Flow International (uno spinoff di Flow Industries), ha riconosciuto i vantaggi di quel sistema e ha concesso in licenza il software OMAX, con il risultato che la grande maggioranza delle macchine per tagliare waterjet in tutto il mondo è semplice da usare, veloce e preciso.

L’utilizzo del taglio ad acqua nel processo di lavorazione

Tutti i taglii ad acqua seguono lo stesso principio di utilizzare l’acqua ad alta pressione concentrata in un fascio da un ugello. La maggior parte delle macchine è in grado di eseguire questa operazione eseguendo innanzitutto l’acqua attraverso una pompa ad alta pressione. Ci sono due tipi di pompe utilizzate per creare questa alta pressione; una pompa di intensificazione e una pompa diretta oa un albero motore. Una pompa ad azionamento diretto funziona molto come un motore auto, forzando l’acqua attraverso tubi ad alta pressione usando gli stantuffi attaccati ad un albero a gomiti. Una pompa di intensificatore crea la pressione usando olio idraulico per spostare un pistone forzando l’acqua attraverso un piccolo foro. L’acqua quindi viaggia lungo il tubo ad alta pressione verso l’ugello del taglio ad acqua. Nell’ugello, l’acqua è concentrata in un fascio sottile da un orologio del gioiello. Questo fascio d’acqua viene espulso dall’ugello, tagliando attraverso il materiale spruzzandolo con il getto d’acqua ad alta velocità. Il processo è lo stesso per i taglio ad acqua abrasivi finché l’acqua non raggiunge l’ugello. Qui abrasivi come il granato e l’ossido di alluminio vengono alimentati nell’ugello attraverso un’apertura abrasiva. L’abrasivo quindi si mescola con l’acqua in un tubo di miscelazione e viene estratto dalla fine ad alta pressione.

Benefici e vantaggi del getto nel taglio ad acqua

Un vantaggio importante del getto d’acqua è la possibilità di tagliare il materiale senza interferire con la sua struttura inerente, in quanto non esiste una zona colpita dal calore (HAZ). Minimizzare gli effetti del calore consente di tagliare metalli senza danneggiare o modificare le proprietà intrinseche. Sono possibili angoli nitidi, smussature, buchi forati e forme con raggi interni minimi.

Le taglierine a getto d’acqua sono anche in grado di produrre tagli intricati nel materiale. Con software specializzato e teste di lavorazione 3-D possono essere prodotte forme complesse.

Il taglio o la larghezza del taglio può essere regolato sostituendo parti nell’ugello, nonché modificando il tipo e la dimensione dell’abrasivo. I tagli abrasivi tipici hanno un cerchio nel range da 0,04 a 0,05 in (1,0-1,3 mm), ma possono essere stretti come 0,02 pollici (0,51 mm). I tagli non abrasivi sono normalmente da 0,007 a 0,013 in (0,18-0,33 mm), ma possono essere piccoli di 0,03 mm (0,003 pollici), pari a circa un pelo umano. Questi piccoli getti possono consentire piccoli dettagli in un’ampia gamma di applicazioni.

I getti d’acqua sono in grado di raggiungere l’accuratezza fino a 0,005 pollici (0,13 mm) e la ripetibilità fino a 0,025 mm.

Il taglio del getto e il materiale di scarto

A causa del suo spessore relativamente stretto, il taglio del getto d’acqua può ridurre la quantità di materiale di scarto prodotto, permettendo che le parti non tagliate siano nidificate più strettamente insieme ai metodi tradizionali di taglio. I getti d’acqua utilizzano circa 0,5-1 gal (1,9-3,8 l) al minuto (a seconda della dimensione dell’apertura della testa di taglio) e l’acqua può essere riciclata utilizzando un sistema a ciclo chiuso. Le acque di scarico sono solitamente abbastanza pulite per filtrare e smaltire un drenaggio. L’abrasivo granato è un materiale non tossico che può essere riciclato principalmente per uso ripetuto; altrimenti, di solito può essere smaltito in una discarica. I getti d’acqua producono anche meno particelle di polveri in aria, fumo, fumi e contaminanti, [35] riducendo l’esposizione dell’operatore a materiali pericolosi. [36]

Il taglio di carni con la tecnologia waterjet elimina il rischio di contaminazione incrociata poiché non esistono mezzi di contatto (vale a dire una lama) tra metalli diversi.