Ferro2018-09-05T08:00:45+00:00

Il taglio ad acqua su un materiale malleabile: il ferro

taglio ad acquaIl ferro è un metallo lucido, duttile, malleabile, per questo riusciamo a tagliarlo con la procedura del taglio ad acqua, argento-grigio (gruppo VIII della tavola periodica). È noto esistere in quattro forme cristalline distinte. Le ferro ruggine in aria umida, ma non in aria secca. Si dissolve facilmente in acidi diluiti. Il ferro è chimicamente attivo e forma due grandi serie di composti chimici, il ferro bivalente (II) o i composti ferrosi e il ferro trivalente (III) o ferrico.

Le diverse applicazioni del ferro legate al taglio ad acqua

Tagliamo ad acqua il ferro che è il più utilizzato di tutti i metalli, incluso il 95% di tutto il tonnellaggio metallico prodotto in tutto il mondo. Attraverso il piegaferro manuale riusciamo a piegare anche grandi pezzi per poi tagliarli accuratamente attraverso il nostro getto d’acqua. Grazie alla combinazione di basso costo e alta resistenza è indispensabile. Le sue applicazioni vanno da contenitori di alimenti a vetture familiari, da scribatori a lavatrici, da navi da carico a graffette.
L’acciaio è la lega più nota di ferro, e alcune delle forme che richiedono ferro includono: ghisa, ghisa, acciaio al carbonio, ferro battuto, acciai legati, ossidi di ferro.

Ferro nell’ambiente

Si ritiene che il ferro sia il decimo elemento più abbondante dell’universo. Il ferro è anche l’elemento più abbondante (per massa, 34,6%) che costituisce la Terra; La concentrazione di ferro nei diversi strati della Terra va dall’alto al nucleo interno fino al 5% circa nella crosta esterna. La maggior parte di questo ferro si trova in vari ossidi di ferro, come ad esempio l’ematite minerale, il magnetite e il taconite. Si ritiene che il nucleo della terra consista in gran parte di una lega metallica di ferro-nichel.
Il ferro è essenziale per qualsiasi essere vivente, dai microrganismi all’uomo.
È particolare la tecnica del taglio ad acqua che riusciamo a realizzare per questo materiale.
La produzione mondiale di ferro nuovo è di oltre 500 milioni di tonnellate all’anno e il ferro riciclato aggiunge altri 300 milioni di tonnellate. Le riserve economiche di minerali di ferro superano i 100 miliardi di tonnellate. Le principali aree minerarie sono la Cina, il Brasile, l’Australia, la Russia e l’Ucraina, con ampi quantitativi minati negli USA, Canada, Venezuela, Svezia e India.

I composti chimici di ferro hanno molti usi. L’ossido di ferro mescolato con la polvere di alluminio può essere acceso per generare una reazione termica, utilizzata in ore di saldatura e di purificazione. Il ferro forma composti binari con gli alogeni e i calcogeni. Tra i suoi composti organometallici è ferrocene, il primo composto sandwich scoperto.

Applichiamo il taglio ad acqua sul ferro anche perché quest’ultimo svolge un ruolo importante nella biologia, formando complessi con ossigeno molecolare nell’emoglobina e nella mioglobina; Questi due composti sono comuni proteine di trasporto dell’ossigeno nei vertebrati. Il ferro è anche il metallo presso il sito attivo di molti importanti enzimi redox che si occupano di respirazione cellulare e ossidazione e riduzione delle piante e degli animali. Un maschio umano di altezza media ha circa 4 grammi di ferro nel suo corpo, una femmina di circa 3,5 grammi. Questo ferro viene distribuito in tutto il corpo in emoglobina, tessuti, muscoli, midollo osseo, proteine del sangue, enzimi, ferritina, emosiderina e trasporto nel plasma.