Marmo2018-09-05T08:03:36+00:00

Il taglio ad acqua sul marmo, vediamolo insieme

taglio marmo ad acquaSorprendente è il taglio ad acqua su uno dei materiali maggiormente richiesti dalla clientela.
Il marmo è una roccia metamorfica che si forma quando il calcare è sottoposto al calore e alla pressione del metamorfismo. È composto principalmente dal calcite minerale (CaCO3) e di solito contiene altri minerali, come minerali di argilla, quarzo, pirite, ossidi di ferro e grafite. Nelle condizioni del metamorfismo, il calcite nel calcare ricristallizza per formare una roccia che è una massa di cristalli di calcite interbloccanti. Una pietra correlata, marmo dolomitico, viene prodotta quando il dolostone viene sottoposto a calore e pressione.

Da cosa è formato questo materiale? Come va effettuato il taglio ad acqua?

La maggior parte delle forme di marmo si presenta ai confini della piastra convergente dove le grandi aree della crosta terrestre sono esposte al metamorfismo regionale. Alcuni marmi si formano anche dal contatto con il metamorfismo quando un corpo caldo del magma riscalda il calcare adiacente o il dolostone.

Prima del metamorfismo, il calcite nel calcare è spesso sotto forma di materiale fossile liturgico e detriti biologici. Durante il metamorfismo, questo calcite ricristallizza e la texture della roccia cambia. Nelle prime fasi della trasformazione del calcare-marmo, i cristalli di calcite nella roccia sono molto piccoli. In un esemplare di mano appena macchiato, potrebbero essere riconosciuti solo come una scintilla di luce che riflette i loro piccoli facce di scissione quando la roccia viene giocata alla luce.

Mentre avanza il metamorfismo, i cristalli crescono e diventano facilmente riconoscibili come cristalli di calcite di intercalazione. La ricristallizzazione oscura i fossili originali e le strutture sedimentarie del calcare. Si verifica anche senza formare la foliatura, che normalmente si trova in rocce che vengono alterate dalla pressione diretta di un bordo piatto convergente.

La ricristallizzazione è ciò che segna la separazione tra calcare e marmo. Il marmo che è stato esposto a bassi livelli di metamorfismo avrà piccoli cristalli di calcite. I cristalli diventano più grandi quando il livello del metamorfismo progredisce. I minerali argillosi all’interno del marmo si altereranno e alle strutture di silicato più complesse in quanto aumenta il livello di metamorfismo.
Il colore è importante nel processo del taglio ad acqua, perché è la peculiarità principale del materiale che ci apprestiamo a lavorare.
Colore: Il marmo è di solito una roccia chiara. Quando viene formato da un calcare con poche impurità, sarà di colore bianco. Il marmo che contiene impurità come minerali di argilla, ossidi di ferro o materiale bituminoso può essere bluastro, grigio, rosa, giallo o nero.
Tagliamo grazie al nostro getto d’acqua il marmo di purezza estremamente elevata con un colore bianco brillante è molto utile. Viene spesso estratto, schiacciato a una polvere e poi elaborato per rimuovere il maggior numero di impurità possibile. Il prodotto risultante è chiamato “whiting”. Questa polvere è utilizzata come colorante e riempitivo in vernice, imbianchino, mastice, plastica, malta, cosmetici, carta e altri prodotti fabbricati.